mercoledì 4 febbraio 2009

58 - I N V O L U C R I


è sufficiente
una base direttrice intelligente
< per essere nessuno >
bisogna avere un ego cosmico
piazzato al centro della fronte

per essere un uomo
basta fingere di esistere da

I N V O L U C R I

abbandonati sensi
sensualmente trapassati dal vento
dei ricordi di quello che furono
corpi vivi di creature senza pensiero
umani della più disparata umanità
dall’origine di ogni creazione
succhiati dalla polvere,involucri
di rotte costole suonate
dal grande musicista cannibale
dell’essenza da cui nulla scaturisce
povere cose,teschi iperborei
particelle danzanti in arcobaleni
di cristallina intenzione,occhi attenti
e vuoti ben più grandi
di quelli immaginati dal creatore
che null’altro creò all’infuori
del vuoto su cui poggia il suo trono
nell’assurdità trinitaria dell’atomo
fatto da protoni,elettroni e neutroni
frantumate corazze di coleotteri
criptologici sentieri oscuri,chiari
concetti più brillanti dell’idea stessa
di rovina e gravitazione,universi
precipitati in altre pazzie
tutto decompone – e tu ?
a che cosa allude
il tuo sciocco comportamento
da poeta che odia la poesia
studioso dell’inerte corpuscolarità
delle abbandonate energie teogoniche
prodotte dal linguaggio del cibo
come unica ragione ?

C’è un solo concetto filosofico
che non venga abilmente supportato
da irrefutabili conoscenze scientifiche ?

se c’è lo voglio,ma
nel profondo riesco ad ammirare soltanto
lo specchio capace di deformarmi – ti amo
immaginaria vertigine dell’indifferenza
e come ogni essere pensante
necessito di una cornice dorata
per potermi rivelare – e mangio
e gioco e passo,inevitabilmente
mi cresco addosso quasi fino a soffocare
d’insapori rigurgiti paroliferi – reinterpreto
l’accaduto in segni indecifrabili
e ad ogni nuovo passo ...passo
rivelando il mio involucro

59 commenti:

NERO_CATRAME ha detto...

beh non è una filosofia,ne tecnica,ne pensiero,da me agisce l'istinto su ogni cosa,la razionalità lo elabora poi,ma non sempre.Sarà anche un involucro,ma è natura.

dawoR*** ha detto...

nero* : tagliare i fili è sempre possibile,di più : certe volte è necessario !

:) dawoR***

Fly ha detto...

La forma dell'involucro la si indovina da quanto l'immagine restituita ne viene deformata...
Sorrisi...
Fly

Elisa ha detto...

Ciao dawoR,
mi ritrovo nei pensieri.

"Il fuoco rubato da Prometeo era caduto, durante la lotta, sulla terra; comprese le regioni più basse del cielo fissandosi nelle onde dell'etere universale come il potente Akasa dei riti indù. Noi lo respiriamo e ce ne impregnamo in tutto il nostro sistema organico a ogni boccata di aria fresca. Il nostro organismo ne è pieno fin dal momento della nascita. Ma esso acquista ppotenza solo sotto l'influsso della volontà e dello spirito.
Abbandonato a se stesso questo principio vitale seguirà ciecamente le leggi della natura; e, a seconda delle condizioni, produrrà salute ed esuberanza di vita o causerà morte e dissoluzione. Ma guidato dalla volontà dell'adepto, diviene obbediente; le sue correnti restaurano l'equilibrio nei corpi organici, riempiono il vuoto e producono miracoli fisici e psicologici..."

Grazie per la visita. Ricambio il sorriso.

Kylie ha detto...

Un post ricco di spunti e di pensieri.

Un abbraccio e un sorriso

dawoR*** ha detto...

fly* : per sconfiggere tale corazza c’è bisogno che il pensiero tradisca il cuore – ciò che noi pensiamo ...spesso non è

elisa* : come vorrei poter coltivare le tue stesse illusioni...

kylie* : credevo che col passar del tempo le cose diventassero più facili,invece accade proprio l’incontrario – argh!

:) dawoR***

Bruja ha detto...

senza fili è faticoso vovere...e la maggiorparte delle persone...odia affaticarsi per vivere...:-(

dawoR*** ha detto...

bruja* : vivere senza fatica - sì,sembra bello - poi però alla fine ti viene ugualmente strappato il cuore per esser posto sulla bilancia ...per cui

:) dawoR***

jas ha detto...

Cio'che pensiamo e'cio'che crediamo esser.Ma spesso e'molto diverso da cio'che abbiamo creduto noi.Anche io sono l'involucro di me stessa attendo solo di poter tagiare i fili....

ivy phoenix ha detto...

torno a leggerti..
sono in velocità
in corriere delle alpi mi ha rettificato l'articolo.
Beh non ha potuto dire la mia versione ma per lo meno in base a quanto c'è scritto sugli atti ha fatto chiarezza... è un passino avanti

dawoR*** ha detto...

jas* : io ho quasi sempre cercato di attenermi a questo motto : «Non imparare dai tuoi errori. Impara dagli errori degli altri così che tu non possa farne.» e malgrado ciò mi ritrovo la testa fasciata : tagliare i fili !!!

ivy* : è già qualcosa che lo abbiano fatto (non succede spesso) forza !

:) dawoR***

2** ha detto...

Tu scrivi divinamente......sorrido anche io e siamo in due!!!

jas ha detto...

Anche io sempre perche'la vita e'cosi che va vissuta. Ma fatti un giro da me quando puoi vedi se il mio nuovo abito ti piace :))) Buon week.

Valentina ha detto...

Speriamo ritornino presto, ma più affettuose dei gatti...:-),grazie

Ballerotta bohémien ha detto...

pervenire alla spiegazione dei principi essenziali della realtà non è mai stato semplice, ma non è semplice dedurre la realtà delle cose, concretamente, nemmeno sfiorandole...la natura è così vasta, grande, immensamente difficile da comprendere...essa muta nel tempo, poichè le menti cambiano, si ampliano, vanno oltre o spesso retrocedono, guaio degli esseri umani adesso, ogni essere che esiste è in principio un'idea...è stato passione, volontà, ma anche, e spesso, sorpresa...tutto è programmabile ma anche imprevedibile!

grazie comunque!!
il dipinto come puoi leggere è di Blake, splendido, senza dubbio!
ne caso tu volessi leggermi oltre i dipinti, la mia danza e le arti che amo scrivo anche altrove...

ti bacio

Ballerotta bohémien ha detto...

chi conosce questo buio e queste menti?
chi conosce questo dio, queste parole?
chi conosce questi silenzi e questi pensieri?
liberarci da chi? a volte ci sentiamo in gabbia, forse non a volte ma sempre, eppure vogliamo libearci, da cosa poi, non lo sappiamo con certezza ne senza essa!
disperdere energia equivale a vivere o almeno aver tentato!!!

dawoR*** ha detto...

2** * : scrivo come posso ... purtroppo il tempo è poco

jas* : un vestito piccantissimo (da condirci il sugo)

valentina* : e cosa c’è di più affettuoso di un gatto ?

:) dawoR***

dawoR*** ha detto...

ballerotta* : da quanto si vede in giro,direi che perlomeno quelle che ci governano – stanno retrocedendo mostruosamente

ballerotta** : ognuno di noi lo porta in se stesso – ma solo uno su un milione è disposto ad un confronto sincero con le proprie verità / gli altri dormono o reprimono

:) dawoR***

Marta,costantemente in capovolgimento netto ha detto...

Ringrazio questo gesto così UMANO...
o forse no!
piacere!

Valentina ha detto...

Spero tornino presto, ma più affettuose dei gatti, grazie

Valentina ha detto...

i cani!:-)

dawoR*** ha detto...

marta* : torna ancora / piacere mio

valentina* : no,non sono più affettuosi,lo sono semplicemente in modo diverso / l'affetto di un felino è molto più difficile da conquistare ed in quanto più raro - più prezioso / io per fortuna ne ricevo tanto da entrambi

:) dawoR***

Angelika ha detto...

Mio carissimo;-)))Se penso ad un involucro, subito lo percepisco come un "ventaglio".(vedi "Gli universi di Moras" di Vittorio Catani-anche se sia involucri che ventagli mi fanno pensà a mille cose mosse al punto giusto..hihi) Detto che un ventaglio include tutti gli universi possibili, lasciamo il resto alla casualità che con precisione e imprevedibilità sopravanza alla velocità dell'uomo!
E tutto ciò vale per te e anche (e soprattutto) per quel che mi riguarda. ^_^ Bacino, dolce... notturno;-)))

Anonimo ha detto...

da nomind per dawor:

nessuno tiene quei fili senza il tuo consenso
è la marionetta stessa che si aggrappa ad essi
non appena questo è compreso
la marionetta diventa individuo

solo l'individuo può amare
spostando l'attenzione dagli oggetti al soggetto
comincia ad amare se stesso

Follementepazza ha detto...

io e il mio involocro siamo senza parole...
un saluto...ciao

Valentina ha detto...

ma il gatto ti usa per il cibo, per i grattini, un cane ti cerca, sente la tua assenza...mah, forse ho solo uno smisurato amore per i cani piuttosto che per i gatti...l'importante è che tornino, a loro la scelta del come e del quando...:-)

dawoR*** ha detto...

angelika* : raffinatissimo il tuo accostamento – mi fa sorridere l’idea del “lasciamo tutto al caso” come se il caso,tutto non si fosse già preso...

nomind* : se Dio c’è... t’assomiglia

follemente* : il più dele volte non servono :)

valentina* : con me i luoghi comuni non funzionano – sono nato e vivo e fino all’ultimo giorno vivrò con cani e gatti e non solo / ti dedico quattro versi di baudelaire :

Nel mio cervello passeggia come se fosse in casa sua un bel gatto: forte, dolce e grazioso. Se miagola lo si sente appena,
tanto il suo timbro è tenero e discreto; ma se la sua voce si allarga o incupisce essa diviene ricca e profonda. Sta in
questo il suo incanto e il suo segreto.
La voce, che stilla e sgoccia nel mio intimo più tenebroso, mi riempie come verso un ritmato e mi rallegra come un
filtro.
Addorme i miei mali più crudeli, contiene tutte le estasi; per dire le più lunghe frasi non ha bisogno di parole.
Non v’è archetto che morda sul mio cuore, strumento perfetto, o faccia più regalmente cantare la sua corda più vibrante,
della tua voce, gatto misterioso, gatto strano e serafico, in cui tutto, come in un angelo, è sottile e armonioso.
Dal suo pelame biondo e bruno esce un profumo così dolce che una sera, per averlo carezzato una volta, una sola, ne fui
tutto impregnato.
È il genio familiare del luogo: giudica, presiede e ispira ogni cosa nel suo regno. È forse una fata, forse un dio?
Quando i miei occhi, tirati come da una calamita, si volgono docilmente verso questo gatto che amo (e guardo dentro
me stesso),
con stupore vedo il fuoco delle sue pupille pallide, chiare lanterne, opali viventi, che mi contemplano fissamente.

:) dawoR***

jas ha detto...

Un saluto veloce perche'vado di corsa ma un bacio non te lo leva nessuno!!! ;) Ciao buona giornataaaaaa!!!

dawoR*** ha detto...

jas* : il tuo bacio è come un rock...

:) dawoR***

Ossidiana ha detto...

la stupidita' e' lo stato in cui non si capisce e tutto va bene, l'intelligenza comporta il capire e la conoscenza, da qui nasce l'esigenza. Esigenza verso noi stessi e verso gli altri. Io sono, voglio e pretendo e non riesco a nascondermi..

Il Blog | Attualità | Psicologia ha detto...

Complimenti per il tuo Blog! Ti andrebbe di fare uno scambio di link col mio: www.francescogreco.splinder.com ?

Ciao
Francesco

jas ha detto...

Ahhhaahhha come un rock! Oggi ho messo fiocchetto in testa ti piace?? *:O)

Il Blog | Attualità | Psicologia ha detto...

Linkato!

Ciao
Il Blog | Attualità | Psicologia

strega Athena ha detto...

basta fingere di esistere
non è difficile in fondo
e dopo un po' nemmeno noi ci accorgiamo fin dove arriva la finzione
e questo tutto sommato può diventare un vantaggio
come l'handicap di qualche gioco dove per stare allo stesso livello degli altri vi viene dato quel bonus
sto divagando perdonami
è che qui trovo spesso delle lame profonde con cui ferirmi senza farmi male

Anonimo ha detto...

Le deformazioni dello specchio
lungi dal farci paura... hanno il potere di rivelarci a noi stessi in ogni più profonda fibra... e questo può farci capire meglio anche chi ci sta vicino :-))
http://specchio.ilcannocchiale.it

jas ha detto...

Come dove??? In testa guarda bene *:O) lo vedi???

dawoR*** ha detto...

ossidiana* : avevo già risposto con parole sensate,ma poi chissà come il mio commento è sparito... succede spesso enl web ...troppo / comunque mi chiedevo se davvero noi fossimo consapevoli d’ogni nostra azione ?

francesco* : se trovi giusto indirizzare qualcuno in questo posto – acconsento :)

jas* : se mi piace ? SE MI PIACE ? oh Dio...

:) dawoR***

dawoR*** ha detto...

francesco* : fatto anch’io – ciao !

athena* : è che le regole del gioco sono poco chiare,così sinceramente faccio fatica a capire chi sia effettivamente in vantaggio e chi no...
forse siamo solo troppo piccoli :)

specchio* : tu sai leggermi dentro fin troppo bene

jas* : mi stai davvero istupidendo :) grazie !

:) dawoR***

ivy ha detto...

il mio involucro non mi si addice... per esempio è una faticaccia voler volare e sentirsi pesanti a terra..
pensare e non potersi spostare con la forza del pensiero perchè l'involucro te lo impedisce..
ma anche studiare, e perdere tanto tempo a capire perchè i pensieri usano il mezzo dei neuroni celebrali..
insomma.. ci vivo nell'involucro, ma tanto bene non ci sto mica dentro...

dawoR*** ha detto...

ivy* : tanto prima o poi ce ne voliamo tutti via - lasciandoli per terra,nel fango - questi pesanti involucri... ora intanto - giochiamo

:) dawoR***

Ballerotta bohémien ha detto...

per me non è grigio...lo vedo bordeaux!!!

dawoR*** ha detto...

ballerotta* : è semplicemente moderno : molta apparenza - poca sostanza

:) dawoR***

jas ha detto...

Ti sto'istupidendo??? Ahhhaahhha sei forte!!! Buona serata e un...???

Calliope ha detto...

Il pessimismo, la razionalità e l'involucro vivere non portano mai a nulla di buono.
E' come il nostro corpo..se lo consideriamo solo un involucro..siamo come degli zombie che camminano.
Ci vuole magia nella vita e noi possiamo attuarla..se vogliamo.
Buon week caro Dawor...un sorriso.

dawoR*** ha detto...

jas* : bacio gigante :)

calliope* : L’esteriore, separato da ogni illuminazione proveniente dall’interiore, vive nelle tenebre; la nostra è un’età delle tenebre: vivere nelle tenebre dell’esteriorità è vivere in stato di peccato, ossia di alienazione, di estraniazione dalla luce interior ( R.D. Laing)

:) dawoR***

la signora in rosso ha detto...

ben trovato! dammi tempo per conoscerti. a presto

dawoR*** ha detto...

ladyinred* : ma tutto il tempo che vuoi !

:) dawoR***

Ballerotta bohémien ha detto...

certe accoppiate non possono che essere fatali in periodi simili, quando la neve cade anche sul mare....e CCCP ed Hegel oggi si incontrano, anche se sulla libertà hanno idee diverse, chissà...
e poi klimt....bè io sono la sua musa da sempre...
uno sposalizio a tre, se non a quattro...vuoi unirti un un'orgia di piacere?

Ballerotta bohémien ha detto...

comunque più che moderno e con poca sostaza, definirei quella poesia dettagliata...infondo non sono che dettagli che dipende dal momento, cogli diversamente!

dawoR*** ha detto...

ballerotta* : io mi diletto anche con la pittura e c’è stato un periodo in cui a klimt avevo dedicato un sito intero,poi l’ho definito inarrivabile e più vicino agli déi che all’inferno umano / certo che voglio unirmi – certo che voglio – il piacere è la sensazione più naturale che riesco a comprendere :)

ballerotta** : dettagliata – protocollare / credo sia solo questione di simpatia-antipatia e a me il vate non è mai piaciuto – ecco,non riuscirei mai ad associarlo all’esperienza di un qualcosa che senti appartenerti profondamente (vedi hegel,vedi klimt) – lontanissimo poi dall’idea di orgia (dove le idee non possono che essere vistosamente diverse)

:) dawoR***

jas ha detto...

Domani e'lunedi'ufffffffffa io lo odio :)

serranus ha detto...

l'intelligenza fa soffrire, meglio sarebbe essere stupidi? a volte ci penso, mentre il mio involucro parla e parla e parla e la mia anima sta zitta e ascolta musica.

Il Blog | Attualità | Psicologia ha detto...

Invito te e i tuoi lettori a leggere la prima puntata del racconto: "Io vivo in un Call Center" su Il Blog | Attualità| Psicologia

Ciao!

dawoR*** ha detto...

jas* : non ha senso odiare il lunedì / e poi tu sei nata per amare :)

serranus* : dipende sempre dal’uso che ne fai,certo alle volte sembra pesante,ma ci sono momenti in cui l’intelligenza può portarti fino ai limiti dell’universo (e questo ad uno stupido non potrà succedere mai)

ilblog* : ok,passerò a leggerti

:) dawoR***

superior ha detto...

balagui098
jianada66
niriniya
kamainong
kenuodiya

Kniendich ha detto...

I fili presuppongono che qualcuno li tenga... e questo non riesco assolutamente ad accettarlo.
Se è vero che per vivere moralmente onesti bisogna restare passivi una vita intera, mi sto cominciando a convincere di quanto l'egoismo, la provocazione e soprattutto la trasgressione di quelli che sono i concetti da sempre bigottamente predefiniti, portino inevitabilmente a vivere la vita in modo molto più attivo e personale di quanto non si possa fare vivendo in modo che il ricordo degli altri di noi stessi sia sempre positivo..

Ci sono pieghe misteriose che nessuno dovrebbe sfiorare, ma che attraggono maledettamente..

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie