lunedì 16 febbraio 2009

59 - voglio morire danzando il kolo


ad un discorso di hitler
segue un pezzo degli abba
e così avanti – tanto
al primo posto
c’è sempre la coscienza
poi vengono i preti
e gli scontri frontali del reale
con l’oltre-la-descrizione,certo

ho bevuto mezza bottiglia di slivovica
a stomaco vuoto,per cui
dopo il chiarissimo lampo iniziale
d’una rapida deglutizione riflessa
mi è ora possibile esprimere
tutto ciò che normalmente
non si oggettivizza
rendendomi facile la navigazione
su una gondola tutta d’oro
attraverso i gorghi danubiani
tra siderali valzer incantevoli
e primitivi pescatori della vojvodina

l’odore della corba nella sera
e lo strazio dei violini
sulle zattere accostate
archetti che ripetono all’infinito
"qualcosa-ogni-cosa-nessuna-cosa"
mentre stelle di ghiaccio e diamante
incombono sopra i tetti di paglia delle case
costruite al tempo delle invasioni turche
la scia di un aereo espande nel cielo
i suoi gamberetti rosa tremuli
dietro la cicogna sul nido
con un filo di fumo a firma
dalla fabbrica di birra
svolazzanti bollettini postali
riempiti a bacche di sipak
ecc,ecc... io:

voglio morire danzando il kolo
in fronte alla consapevolezza
dei tanti quotidiani “non lo so”
girando,girando
al suono delle fisarmoniche
sincopato,orgiastico,balcanico
in direzione dell’assoluto immanifesto
che aspetti ?
prendi il mio braccio !

se non c’è tempo – non c’è tempo
la verità ?
siamo due pazzi
che vivono in un mondo di pazzi !
se non c’è tempo – ci sarà
prendi le mie mani
e fanne un comodo fasciatoio
da qui all’eternità
che sottende al gioco dell’amore

i tuoi grandi occhi m’hanno visto :
che cosa sono dunque
se non disumano ?

devo proprio immaginarmi morto
per poter sentire
l’affetto di qualcuno ?
io ho voglia di ridere
e di stringerti
e formare in quel preciso istante
un cerchio di fuoco
attorno al nostro abbraccio
un cerchio luminoso
che tenga lontano gli sciacalli
venuti per mangiarci i piedi,io:

voglio morire danzando il kolo

39 commenti:

jas ha detto...

NESSUN ALTRO COMMENTO PUO'ESSERE PIU'ADATTO DI QUESTO...PER QUANTO MI RIGUARDA...." devo proprio immaginarmi morto
per poter sentire
l’affetto di qualcuno ?
io ho voglia di ridere
e di stringerti
e formare in quel preciso istante
un cerchio di fuoco
attorno al nostro abbraccio
un cerchio luminoso
che tenga lontano gli sciacalli
venuti per mangiarci i piedi..." Un bacione.

- tata - ha detto...

ricambio il sorriso, un pò in ritardo (:

kurtz ha detto...

mi sa che veramente ti scoli mezza bottiglia di slivovica a stomaco vuoto prima di scrivere i post... bellissimo ed evocativo come al solito... un saluto...

dawoR*** ha detto...

jas* : un milione di baci !

tata* : ok,divento banalissimo : meglio tardi che mai :)

kurtz* : non serve bere (anche se aiuta) basta abbandonarsi al vortice come un derviscio e tutto ne consegue – i luoghi che descrivo li ho tutti vissuti veramente...

:) dawoR***

Silvia ha detto...

Come si danza il Kolo?

Bel post!

:-)

PS: un sorriso!

dawoR*** ha detto...

silvia* : ci sono i video sotto,ma la cosa migliore è inserirsi nel cerchio ed andare...

:) dawoR***

Ossidiana ha detto...

il tempo cambia significato con l'amore, si dilata o si dmezza..il tempo che non c'e' si trova..

ivy phoenix ha detto...

beh 40 gradi alcolici aiutano con tutto questo freddo di questo interminabile inverno...

dawoR*** ha detto...

ossidiana* : beato il tuo ottimismo !

ivy* : quest'inverno è veramente interminabile - mi sarò beccato 10 volte l'influenza / è pazzesco !!!
finirò davvero col darmi all'alcool

:) dawoR***

Inenarrabile ha detto...

Io voglio morire in silenzio e se possibile non da sola "attorno al ad un abbraccio
un cerchio luminoso
che tenga lontano gli sciacalli
venuti per mangiarci i piedi,io:

voglio morire "in silenzio e avere la certezza che per ultimi moriranno i sospiri".

jas ha detto...

Passo a lasciarti il mio semplice ma caro saluto.Buona serata kisssss:)

dawoR*** ha detto...

inenarrabile* : chissà che esperienza sarà - io non vorrei lasciare il mio involucro nelle mani dei preti...

jas* : metto in cassaforte anche questo !

:) dawoR***

Anonimo ha detto...

anche io..e non aggiungo altro
ciao
cinzia/dog

zoé ha detto...

Bellissimo davvero .. e molto suggestivo: complimenti per ciò che scrivi .. e come lo scrivi ..
Zoe.

valentina ha detto...

Ho trovato bellissimo questo tuo post...ciao dal mio mare dei "non lo so" :-)...vale

jas ha detto...

Oh non ti ho piu'visto da me ma...mica sei morto veramente mentre ballavi il colo eh??? ;) Notte e il solito..grazie!

dawoR*** ha detto...

cinzia* : così mi sento meno solo :)

zoé*: grazie mille !

valentina* : eh... il vasto mare dei “non lo so”...

jas* : sono maledettamente umorale e scostante,ecco la verità

:) dawoR***

ilMaLe ha detto...

Poesia schizzata ma bella. Una danza di quelle che non si leggono tutti i giorni.

jas ha detto...

L'importante e' che tu mi voglia bene,tanto io come vedi passo lo stesso per il piacere di venirti a salutare.

Ballerotta bohémien ha detto...

bè, più fantasioso così!

Luna_tica ha detto...

Due sorrisi ;-) e
grazie.

2** ha detto...

il sole e le margherite lo sanno tutti sono le cose che più amo, che strana combinazione.........1 saluto

dawoR*** ha detto...

ilmale* : anche il kolo è una danza demenziale :)

jas* : certo che te ne voglio – ormai fai parte dei miei paesaggi

ballerotta* : le parole sono come il pongo – perchè non giocarci ?

:) dawoR***

dawoR*** ha detto...

luna* : torna ancora a trovarmi

2*** : giuro che non lo sapevo – è stato un riflesso naturale alle sensazioni provate leggendoti / con me nulla è casuale...

:) dawoR***

valeria ha detto...

ma grazieee!
ricambio! :D
perora ho qualche problema di linea a dir poco snervante, ma appena sarà tutto apposto spulcerò ben bene questo blog. tempo permettendo! a presto!

dawoR*** ha detto...

valeria* : eh sì... la questione è sempre quella : molti blog e poco tempo / siamo tutti così frenetici...

:) dawoR***

Silvia... ha detto...

mi perdo nelle tue parole, volutamente come danzando un kolo, mi perdo e resto presente involontariomente.....vivendo luoghi che non conosco come se potessi vederli, giro,giro in tondo attorno al legame invisibile che la mente e il corpo sono tra terra e cielo

strega athena ha detto...

fantastico
anche se lo conoscevo
trascinante e
basta provare
ti prende
io lo so

buona serata
me lo rivedo
energia pura

Ossidiana ha detto...

Buondi..

Daniel ha detto...

Fantastico. Che viaggio! Davvero uno stream of consciousness in piena regola.. e pure in musica!
un saluto
Daniel

progvolution ha detto...

un post obliquo e post umano non può non trovare il mio apprezzamento...
Sussurri obliqui

LadySoul ha detto...

Inebriante la danza del kolo... e allora danziamo fino alla follia,perché non c'è più tempo...

dawoR*** ha detto...

silvia* : quanto mi rende felice il tuo aver individuato chiaramente il senso del post !

athena* : sì > è spettacolare ! io l’ho provato anni fa a delle feste di paese locali ed ancora ne sento le scariche energetiche – brividi...

ossidiana * : un sorriso :)

:) dawoR***

dawoR*** ha detto...

daniel* : certe esperienze non ci abbandonano mai

progvolution* : grazie mille !

ladysoul* : sì – danziamo sulle macerie !

:) dawoR***

jas ha detto...

Scostantissimo come stai???? Io invece sono ligia come vedi hahhahha Un bacione.

ilMaLe ha detto...

Proverò a ballare pure io così!

Antonia ha detto...

Meravigliosa ...

Un sorriso.Antonia.

ivy phoenix ha detto...

davvero nero quest'inverno.. e io mai patito tanto il freddo..

la bora? certo, non si può rinchiuderla in un museo.. però sai, io per trieste sono molto di parte, e a tutto quello che può servire anche in modo non profondo, e quasi bambinesco, sicuramente ingenuo per la città.. cmq ci aderisco. La amo trieste!

dawoR*** ha detto...

jas* : sempre così cara...

ilmale* : sì – entra nel cerchio e vai !

antonia* : grazie mille :)

ivy* : che fa rima con triste ...in queste giornate uggiose poi

:) dawoR***